3Epic Winter Ride, come dimenticare per due giorni l’agonismo che è in noi e lasciarsi andare al puro divertimento

Sogno di una notte di Luna Piena, con la neve, alle Tre Cime di Lavaredo
gennaio 21, 2018
La straordinaria stagione del progetto 3Epic, culminata con il mondiale, dopo quattro anni si ferma e non per nostra volontà
ottobre 17, 2018

3Epic Winter Ride, come dimenticare per due giorni l’agonismo che è in noi e lasciarsi andare al puro divertimento

A sorpresa, tra i concorrenti, s’intravede un tale di nome Roel Paulissen

Auronzo-Misurina, 28 gennaio 2018 – Non poteva aprirsi in modo migliore la stagione della 3Epic: la Winter Ride ha richiamato, nei due giorni di eventi, oltre centocinquanta partecipanti, accolti da un caldo sole e da tanta neve. Entusiasmo alle stelle, soprattutto per la Ghost Night, la salita notturna alle Tre Cime con la luna (quasi) piena. Si sono viste Bike di tutti i tipi, Fat muscolari, elettriche, 27,5”, 29” insomma, non era importante il tipo di bici, perché la parola d’ordine era solo: “Divertirsi”!

Ma non è stata da meno l’escursione del sabato mattina, guidata dal maestro di Mountain Bike Maurizio Deflorian, che ha accompagnato i biker sui luoghi tra i più suggestivi del territorio come Col de Varda, Città di Carpi e Malga Maraia. E poi loro, le maestose Tre Cime, probabilmente le montagne più conosciute al mondo, le più fotografate e quelle maggiormente presenti sulle cartoline e sui calendari di tutto il mondo. Dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 2009, sono il simbolo delle Dolomiti e anche della 3Epic!

Oggi ancora tanto divertimento, anche se la parte agonistica, presente in ogni biker, seppur contenuta, è uscita fin da subito. Il percorso “Agonistico” misurava 25 km con partenza scenica sempre dal Lago di Misurina, Monte Piana, Malga Rin Bianco, Torre del Diavolo. Tre le tipologie di bici in gara, Fat muscolari, E-Bike, Mtb. Premiati i primi tre per ogni tipologia di bici.

E Roel Paulissen? Ha pedalato con la Fat Bike come ospite e quindi, fuori classifica: “Sono venuto perché è un evento 3Epic e io sono molto affezionato al Team Pedali di Marca, sono dei grandi organizzatori oltre che grandi amici. Poi avevo voglia di staccare e divertirmi un po’ e devo dire che ci sono riuscito. Consiglio a tutti di fare quest’esperienza, è davvero molto piacevole. Non avevo mai pedalato sulla neve, sono pure caduto tre volte ma fa parte del gioco. Chiuderò la mia stagione al mondiale 3Epic sperando di chiudere in bellezza, magari nella top ten!”.

Tra i vari commenti positivi c’è quello della trevigiana di Cessalto, Teso Alessandra che ha partecipato alla gara con la Mtb vincendo l’assoluta femminile: “Percorso stupendo e paesaggi da favola. Prima volta con la mtb sulla neve, e devo dire che è molto divertente, oltre che molto faticoso, perché ci sono tratti da fare necessariamente a piedi spingendo la bici. Ottimo training per chi pratica la multi disciplina”.

E la nostra mitica guida di Merano, Maurizio De Florian, che cosa si è portato a casa da questa esperienza? “Tanto divertimento e sentieri bellissimi che non avevo mai avuto modo di percorrere. E poi l’entusiasmo di tutti i partecipanti lo percepivo a pelle, bellissima sensazione. Esperienza che consiglio a tutti almeno una volta nella vita”.

In questi due giorni era presente la troupe di Rai1 per la trasmissione Petrolio, condotta da Duilio Gianmaria. La puntata dedicata alla 3Epic Winter Ride, andrà in onda sabato 17 o sabato 24 febbraio in seconda serata.

Il Lago di Misurina, grazie alla 3Epic Winter Ride, per tutto il week-end si è animato e colorato facendosi conoscere, intimamente, da molte persone che già hanno previsto di tornare, magari d’estate. E ora, subito al lavoro per il secondo evento della 3Epic in programma il 10 giugno: la 3Epic Cycling Road. Sì! perché quest’anno, per chi ancora non lo sapesse, la 3Epic è mondiale UCI Mountain Bike Marathon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *